STORIA DELLA CARNIA – Dalle origini ai giorni nostri

14,00

350 pagine
ISBN 978-88-6391-297-5

Carnia, un nome che viene dalla notte dei tempi, da prima della storia. Una terra, la Carnia, che intreccia la sua storia con quella del Passo di Monte Croce Carnico. Da qui sono transitati i Romani alla conquista dell’Europa. Da qui sono calati i Barbari alla conquista dell’Italia. Ogni passaggio ha lasciato qualcosa che nel crogiolo della storia ha dato vita e forma al “popolo duro” dei carnici.
Il racconto della storia di questa terra si snoda ricordando chi l’ha scritta con le sue gesta, ma soprattutto la gente di Carnia che l’ha subita e sofferta. Quando vivere era sopravvivere, di generazione in generazione, la gente si è venuta identificando con una terra “ove non si trovano se non sassi”, ma che comunque ne ha consentito la vita.
Per questo, una terra amata, con un attaccamento ancestrale alle radici, conservato, malgrado tutto, attraverso secoli di emigrazioni. Una storia scritta facendo eco al Carducci “sognando l’orme d’un tempo che fu… del comun la rustica virtù”, vista però come uno specchio, nel quale si riesce a vedere il passato, senza voltarsi per compiacersene, ma ricavandone stimoli e suggestioni per vivere il presente, per riprendere a immaginare e costruire il futuro.